IGS-icone

Alloggi universitari, come cercarli?

Alloggi universitari

Alloggi universitari, come cercarli

Dobbiamo partire per l’università, magari in una città lontana dalla nostra, e ancora non sappiamo dove andare ad abitare…. Un classico! Alloggi universitari, come cercarli? Niente paura abbiamo varie soluzioni che fanno al caso vostro!

Alloggio messo a disposizione dall’Università

Molte università mettono a disposizione degli studenti alcuni alloggi. Per poterne usufruire in maniera del tutto gratuita occorre risultare vincitori di borsa di studio. Noi studenti del primo anno, se abbiamo un reddito ISEE un po’ alto, è difficile che possiamo risultare vincitori, perché le graduatorie si basano molto sul reddito, mentre gli studenti degli anni successivi devono avere anche un certo numero di crediti, oltre al reddito ISEE, ma non disperiamo! Numerose università offrono agli studenti la possibilità di poter usufruire di alcuni alloggi a pagamento; per poterne richiedere l’assegnazione occorre fare richiesta nelle varie segreterie o presso i centri residenziali delle varie università. Per abitare in questi alloggi dovremo pagare un affitto, che, rispetto agli affitti privati, è notevolmente ridotto, e avremo gratuitamente a nostra disposizione i servizi di luce e di riscaldamento.

Alloggio privato, la camera in condivisione

Se invece vogliamo andare ad abitare in una casa privata, magari con alcuni nostri amici, dovremo andare alla ricerca di un alloggio.  Potrete scegliere l’affitto di camere singole o doppie da condividere, oppure affittare se siete fortunati un intero appartamento (magari sceglierete voi i vostri coinquilini). Ora supponiamo che casa nostra disti due o tre ore dalla sede universitaria, o sia comunque raggiungibile in giornata. Per svolgere la ricerca del nostro alloggio ci recheremo all’università  qui nelle apposite bacheche o spazi di affissione troveremo diversi annunci abitativi, con la zona in cui si trova la casa, le tipologie di stanza ed i numeri di telefono. Non ci resta altro che decidere in quale zona della città vogliamo abitare! Una volta presa la decisione iniziamo a chiamare i vari numeri che troviamo sugli avvisi, per poter concordare con i proprietari un appuntamento per visionare le case, cercando se possibile, di fissare gli appuntamenti tutti in un giorno o due, per una questione di praticità. Ragazzi, ricordiamoci che quando prenderemo una casa in affitto, il proprietario dell’immobile ha l’obbligo di sottoscrivere il contratto d’affitto e noi lo dobbiamo assolutamente pretendere!

Se, invece la nostra università dista diverse centinaia di chilometri dalla nostra abitazione, il metodo migliore per cercare un alloggio, è quello di cercare su internet. Ci sono alcuni siti come:
www.subito.it
www.kijiji.it
www.bakeca.it
www.casaclick.it
Su questi siti è possibile trovare qualsiasi tipologia di immobile, in qualsiasi città italiana. Se troviamo l’alloggio che potrebbe fare al caso nostro, contatteremo l’inserzionista tramite mail, rispondendo all’annuncio o tramite telefono, se c’è il numero, e anche in questo caso fisseremo un appuntamento per visionare la casa. Anche qui cercheremo di fissare gli appuntamenti tutti in un giorno o due, abitando, nel frattempo, a casa di amici, o soggiornando in un B&B, visto che la nostra casa è lontana.

Cercando il nostro alloggio su internet, ricordiamoci, comunque, che prima di firmare qualsiasi contratto, dobbiamo sempre visionare l’immobile, prestando particolare attenzione alle condizioni dei servizi igienici. Qualunque sia la città nella quale studieremo, ricordiamoci sempre di scegliere un alloggio situato in una zona centrale, ben collegato con l’università e vicino ai servizi essenziali ed ai principali luoghi di divertimento.

Una casa può trasmetterci uno stato d’animo che siamo incapaci di crearci da soli. (Alain de Botton)